Poliform - Nuovi prodotti e idee per il Salone del Mobile 2019 - Salvioni
Lavora con noi
Tutti gli articoli
Brand , Prodotto
07/06/2019

Poliform – Nuovi prodotti e idee per il Salone del Mobile 2019

Durante il Salone del Mobile 2019, Poliform ha presentato una serie di prodotti in anteprima, rinnovando il proprio catalogo e offrendo a tutti gli amanti dell’arredo di design una scelta ancora più ampia per la propria casa. Fra le nuove proposte, spiccano scelte di chiara pulizia sensoriale e cromatica, dove forma e compattezza si alterna donando all’occhio un’impressione di rigore.

Ne sono un chiaro esempio il tavolo Mondrian di Jean-Marie Massaud, elemento dalle ampie proporzioni che interpreta la geometria più elementare, rendendola un elemento di caratterizzazione formale, cui si aggiunge il sistema di tavolini Westside i cui moduli componibili suggeriscono l’idea di geometrie affatto banali, destrutturate e invitanti. Della stessa famiglia, si aggiunge il tavolo Henry di Emmanuel Gallina, le cui dimensioni generose offrono spazio alla convivialità e al ritrovo.

Fra i contenitori, spiccano la nuova cassettiera Kelly di Emmanuel Gallina (ultima di una serie di complementi per la zona notte) e il sistema giorno Code, costituito dall’accostamento di di diversi contenitori di dimensioni e finiture diverse.

Una posizione di grande rilievo è stata conferita quest’anno agli imbottiti, che partendo dal divano Westside di Jean-Marie Massaud e passando poi alle due nuove versioni della poltrona e poltroncina Stanford, suggerisce una volontà dell’azienda di rinnovarsi e offrire agli appassionati del settore la triplice possibilità comfort, eleganza e atemporalità. Chiudono la serie di imbottiti la poltrona Kay Lounge, pensata per spiccare in ogni contesto, dal più classico al più avanguardistico, e il nuovo sistema di sedute Gentleman di Marcel Wanders, segnate ognuna da una propria specifica personalità, ma al contempo profondamente separate da finalità e gusto personali.

Ultima, ma non ultima, Poliform ha presentato la collezione di tavolini Nara, denotata dall’uso artigianale di legni noce canaletto e olmo nero.