Lampada Costanza | Luceplan icone di design | Salvioni
Lavora con noi

Lampada Costanza

Luceplan
Paolo Rizzatto,

Lampada Costanza

La lampada Costanza di Luceplan è una delle più felici reinterpretazioni del modello della classica abat-jour, rivisitato in questo caso con l’utilizzo delle ultimissime tecnologie e di materiali innovativi. Costanza si fa alfiere di un’eleganza senza tempo, aliena a mode o effimere correnti, caratteristica che le permette di entrare con facilità in ogni tipo di ambiente.
È il primo grande successo di Luceplan, azienda fondata dal suo designer Paolo Rizzatto assieme al figlio d’arte Riccardo Sarfatti. Rizzatto è sempre stato un progettista molto attento all’innovazione tecnologica e la sua Costanza non fece eccezione, rappresentando al momento dell’uscita nel 1986 una vera e propria meraviglia della tecnica.
Le forme sobrie nascono un uso innovativo dei materiali: sulla base quadrata si innalza un sottile stelo telescopico che permette di regolarne l’altezza e che culmina nel paralume a forma di tronco di cono, costituito da un foglio di policarbonato serigrafato ripiegato su se stesso, facile da pulire e da sostituire, disponibile in un’ampia palette di colori. L’elemento stilistico che più contraddistingue questa lampada è l’esile bacchetta che fuoriesce obliquamente dal diffusore, che ha la funzione di interruttore soft touch e di regolazione del flusso luminoso.
La lampada è leggerissima e tutti gli elementi che la compongono possono essere agevolmente smontati, tanto da essere imballata in un affascinante packaging quasi piatto che la rende anche una piacevole idea regalo. La lampada Costanza è disponibile con fonte di illuminazione led oppure a incandescenza e dà vita a una vastissima famiglia di varianti che la rendono adatta a ogni esigenza.
Alle classiche Costanza da terra, da tavolo e a sospensione si sono aggiunte negli anni diverse varianti, a loro volta declinabili nelle varie funzioni: nel 1992 Costanzina, una più discreta versione mignon, nel 2006 Grande Costanza, in cui le proporzioni vengono invece ingrandite in formato oversize e che è disponibile anche come Grande Costanza Open Air per l’uso outdoor, nel 2008 Lady Costanza, che per la curvatura dello stelo rientra nella grande famiglia delle lampade ad arco, e infine nel 2015 Costanza Friends of Hue, che utilizza un innovativo device Phillips per permettere di cambiare la temperatura della luce, con la possibilità di riprodurre l’intero spettro cromatico.

myACF.image_quote.alt

La parola design equivale all'italiano "progettare", ossia "gettare avanti". Questo significa che il buon design dovrebbe forse provare sempre ad introdurre qualcosa di nuovo

Paolo Rizzatto