Lampada Crown Major | Nemo icone di design | Scopri le offerte | Salvioni
Lavora con noi

Lampada Crown Major

Nemo
Jürgen Laub, Markus Jehs,

Lampada Crown Major

La lampada a sospensione Crown Major di Nemo è una versione modernizzata dei tradizionali e lussuosissimi chandelier veneziani. Al classico e barocco cristallo sostituisce un ordinato reticolato in alluminio verniciato, di geometrica precisione, ispirato alle forme di un cristallo di neve.
Crown Major è stata disegnata per Nemo nel 2009 dallo studio Jehs + Laub, guidato da una coppia di progettisti tedeschi con ampia esperienza in Italia, lanciati nell’empireo delle design-star proprio dalla loro collaborazione con Nemo: Jürgen Laub e Markus Jehs.
Il lampadario è composto da trenta bicchierini diffusori in vetro sabbiato che sormontano altrettante piccole sorgenti luminose, alogene o led, montati su un’intricata struttura a più livelli in alluminio pressofuso, la cui finitura determina in maniera decisiva il look della lampada: nelle versioni verniciate in nero o in bianco e in quella in alluminio satinato assume un aspetto più contemporaneo, mentre nella versione placcata in oro prende un carattere di scintillante opulenza.
Della famiglia di lampade Crown fanno parte numerose varianti, che riprendono lo stesso modulo base del reticolato in forme molto diverse: appariscenti e spettacolari nelle appariscenti Crown Summa e Crown Magnum, fino a culminare nel monumentale Crown Royal alto quasi tre metri, oppure ridotto all’essenziale nelle varianti Crown Minor e Crown Multi.
La serie di varianti Crown Plana sviluppa il reticolato su un solo livello, permettendo di allungarlo in una composizione luminosa che segua tutta la superficie del tavolo sopra cui è posato. Lasciando il campo delle sospensioni, il suo caratteristico reticolato può essere montato su una base per formare la lampada da terra Crown o portato ai minimi termini nelle lampade da parete Crown 2 e Crown 4, con un corrispondente numero di sorgenti luminose.

myACF.image_quote.alt

La natura ispira continuamente il nostro design - come per la "Crown", che deriva da un fiocco di neve

Jehns+Laub