Poltroncina Platner | Warren Platner di Knoll | Icone di design | Salvioni
Lavora con noi

Poltroncina Platner

Knoll
Warren Platner,

Poltroncina Platner

La collezione Platner di Knoll si compone di sedute e tavoli dall’aspetto fortemente scultoreo, sontuosi e decorativi ma al contempo modernissimi. La poltroncina Platner Arm Chair è probabilmente l’esponente più famoso di questa serie di arredi, nonché il primo su cui Warren Platern sviluppò la sua idea originaria.

La poltroncina è composta da una fitta serie di tondini metallici, verticali e ricurvi, saldati attorno ad alcuni anelli rinforzo. I tondini formano un’ampia base a piedistallo e poi salendo si aprono a formare la seduta, frutto di un attenta riflessione sulle proporzioni della persona umana e dello spazio e resa più comoda da un cuscino dal colorato rivestimento tessile, elemento ripreso anche nella soffice imbottitura che corona la parte superiore dello schienale.

Warren Platner aveva lavorato per molti anni alle dipendenze di grandi architetti americani come Raymond Loewy, I. M. Pei e, soprattutto, Eero Saarinen. Fu quest’ultimo a introdurlo alla Knoll dandogli la possibilità di realizzare questi mobili a cui lavorava da parecchio tempo, in uno stile più espressivo e decorato del tipico Modernismo del decennio precedente, capace di prendere in prestito movimenti coevi come la Op-Art sorprendenti trucchi ottici come l’effetto moirè.

Platner ha sempre detto di essersi ispirato per le sue creazioni alle tradizionali sedie in stile Luigi XV, puntando però a creare una forma di decorazione non più opulenta ma fresca e contemporanea. Lo sviluppo delle sedie si rivelò lungo e difficoltoso, visto che ogni pezzo conta oltre un centinaio di aste metalliche, per le quali vengono realizzate più di mille saldature: dal progetto originario del 1962 si riuscì ad arrivare a una produzione definitiva soltanto nel 1966.

Per la Platner Arm Chair e per tutta la collezione Platner sono disponibili tre diverse finiture del tondino metallico, che le donano un aspetto molto diverso: può essere placcato in nickel come nella versione originaria, può subire una scura verniciatura in bronzo che lo rende la poltroncina più adatta ad integrarsi con il resto dell’ambiente oppure può essere verniciato in oro a 18 carati con un effetto scintillante e lussuoso.

Oltre alla Platner Arm Chair, pensata per essere posizionata in gruppo attorno ad un tavolo, la collezione Platner comprende altre due sedute: La Platner Lounge Chair, con la seduta leggermente più ampia e interamente rivestita, e la Platner Easy chair, con lo schienale alto e accogliente che va a formare una tipica poltrona relax. Quest’ultima può essere accompagnata da un pouf poggiapiedi, il Platner Ottoman. Sono poi disponibili un piccolo sgabello, il Platner Stool, due bassi Platner Coffee Table dal differente diametro, il più minuto Platner Side Table ed il sontuoso tavolo da pranzo rotondo Platner Dining Table.

myACF.image_quote.alt

Classico è qualcosa che piace ogni volta che lo si guarda, e che non ammette perfezionamenti

Warren Platner